La carta d’identità dei cereali


Origine, provenienza, età dei nostri migliori alleati dell’alimentazione.infografica-cereali_laurabarbalini


Non sappiamo quali circostanze abbiano portato alla scoperta delle preziose piante e cosa abbia spinto i nostri antenati a iniziarne la “domesticazione”.  Fatto sta che i cereali hanno segnato un cambiamento decisivo nelle antiche civiltà e hanno iniziato con esse un cammino che si è protratto nel tempo e che dura tutt’ora. Come è e come non è, i cereali sono diventate le piante più coltivate al mondo (8700 specie) e si sono diffuse per diversi fattori.

capacità di adattamento alle diverse condizioni ambientali

facilità di conservazione del prodotto secco

elevata digeribilità

gusto neutro

possibilità di essere consumati tali e quali o trasformati

bassa richiesta di manodopera

possibilità di meccanizzazione della coltura stessa.

Una vera ricchezza, senza la quale, probabilmente non saremmo qua.

Nel mondo i cereali occupano circa il 50% della superficie a seminativo e sono coltivati in tutti i continenti. In Italia coprono il 45% della superficie a seminativo.

Certo, per alcuni di loro, sono tempi difficili tra intolleranze e diete ipocaloriche rischiano la gogna, o peggio ancora l’estinzione.

L’infografica ve li presenta così come sono “Nature”, alcuni li conosciamo da sempre, altri erano caduti in disuso e sono tornati di moda

 

Infografica Laura Barbalini, Alice Tagliabue

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...