Anna – serie tv – recensione


Dentro la serie tv scritta, diretta e tratta dall’omonimo romanzo di Niccolò Ammaniti c’è tutto. E’ una serie reale, irreale, distopica, credibile, incredibile, angosciante e speranzosa. Sei puntate, con una bellissima fotografia e una colonna sonora emozionante, a partire da “Settembre” sigla iniziale cantata e scritta da Cristina Donà, che accompagna, precede e segue le vicende dei protagonisti. Sei puntate con giovanissimi attori bravi e convincenti. C’è la pandemia che uccide i grandi e salva i piccoli che moriranno appena diventeranno adulti. C’è il caos e il disordine, niente più ha un posto, niente è utile, tutto può servire. C’è la spazzatura che invade case, strade, palazzi e monumenti di una Sicilia sfregiata ma riconoscibile. C’è la diversità di una sarta che si salva dalla rossa, così si chiama il virus, proprio perchè è diversa. Ci sono bambini dolci, ingenui, coraggiosi, giusti, pazzi. C’è l’amicizia che fa sentire più forti. C’è il teatro che rende magica la più tremenda delle notti. C’è l’arte che spesso da immortalità, non è questo il caso. C’è la perversione di certa televisione. C’è l’insostenibile bruttezza di ragazzini, figli di genitori meschini e pregiudizievoli. C’è la lotta per la sopravvivenza.

C’è il viaggio che scopre la bellezza della natura, la sua potenza e incita al cambiamento e all’evoluzione. C’è l’Etna, immensa maestosa bellissima. Ma sopratutto c’è il ricordo, fondamentale nello svolgimento di una qualsiasi vita. C’è la dolcezza della famiglia, quando la famiglia è dolce. Ci sono le le regole che aiutano a vivere. Ci sono i libri e la lettura. C’è l’attenzione agli altri. C’è il senso di appartanenza, l’appartenere ad una tradizione, ad una famiglia. C’è l’essere appartenuti da qualcuno. La serie mischia le carte, svela e rivela in flashback chi erano gli abitanti di quella civiltà, cosa facevano, cosa desideravano, con quali valori si educavano i bambini. Anna è una favola per adulti che lascia incollati allo schermo fino ad un finale scontato, non scontato, banale e pieno di speranza. Anna è visibile su Sky .

Anna Chisari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...