Teatro che parla, teatro che chiede e si interroga, teatro senza limiti, teatro senza confini, teatro sporco e nudo, teatro che se ne fotte, teatro che spaventa i benpensanti, teatro che misura la libertà e la direzione.  E’ questo il Festival del Teatro Bastardo di Palermo che giunto alla sua terza edizione, prova a mettere in scena linguaggi ibridi e diversi, in grado di narrare le marginalità, le differenze, ripartendo dalla quotidianità ma trasformandola in metafora di un’umanità più vasta: la nostra.

Il Festival Teatro Bastardo, articolato in sezioni, accoglie nomi tra i più interessanti della nuova scena teatrale italiana, rappresentativi di un comune bisogno di sperimentazione, ricerca e denuncia, proponendo allestimenti e temi di discussione capaci di descrivere le incrinature del presente e la sua deriva. Un progetto di teatro che nasce tra le frange  del Sicilia Queer filmfest e che dal 5 al 22 ottobre racconterà nella città siciliana le contraddizioni e le bellezze degli uomini e delle donne che stanno sotto il cielo della vita. Si parte con l’intimissimo spettacolo di Saverio La Ruina “Masculu e Fiàmmina”,  dove un uomo racconta alla madre morta la propria omosessualità, in un meridione sordo, dove  solo tra le tombe, finalmente arriva la sensazione d’essere liberi di dire. E si continua con nomi noti e sconosciuti di spettacoli e attori che mettono in scena la bastarditudine.

Il programma completo su: http://www.teatrobastardo.org

Festival Teatro Bastardo – La scena contemporanea divergente

Palermo
5 – 22 ottobre 2017

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...